Critica del libro di Richard P Brennan

In questa collezione di scienza-fisica, Richard P. Brennan racconta le vite, i tempi e le idee dei grandi fisici del ventesimo secolo. Nella prefazione, egli loda i principali fenomenali che hanno fatto un impegno incredibile per i principi della meccanica quantistica: il ragionamento spinto da artisti del calibro di Newton, Einstein, Planck, Rutherford, Bohr, Heisenberg e Feynman. Ognuna di queste menti incredibili contribuito reale ipotesi e scoperte per aggiornare il mondo della fisica-vedere; i loro progetti di ragionamento un procedimento con lo studio nell’essenza stessa del problema.

Critica del libro di Richard P Brennan

Impostando la fase e la base per la fisica classica, Brennan cita l’immenso fisico Isaac Newton (1676), che si riferisce a teorici molto più antiquati, anche di nuovo alla stagione della scritturale Daniel e greco Democrito. Newton ha detto: “sulla remota possibilità che ho visto più lontano di altri uomini, è perché mi trovavo sulle spalle dei giganti.” Anzi, più giganti erano in viaggio; avrebbero sviluppato una divisione di sforzo tra la fisica classica e la meccanica quantistica. Nel frattempo, il nostro intrepido creatore tocca Copernico, Galileo, e l’impegno di Keplero per il movimento e la velocità; quali osservazioni sono state basate sulla personalità curiosa di Newton. Egli fu il primo a disperdere la luce nel suo spettro e ancora una volta in luce bianca, finendo la luce per consistere di piccole particelle. In Principia, Newton entrò F = Mama (forza uguale a Mass Times accelerare), ora considerata la più utile legge fisica in qualsiasi punto composto. Newton assunse il sistema cosmologico per dimostrare l’esistenza di Dio e la scienza del pensiero un tipo di culto.

Per saperne di più: Quando la fisica e lo spazio si scontrano con la matematica

Brennan affronta rapidamente i seguenti 400 anni di progressi minori, fino all’avvicinamento del genio supremo della nostra chance, Albert Einstein. Discretamente, Einstein pensò la sua strada nella storia. Ha immaginato la relatività speciale, la costanza di velocità chiara e l’infinità di massa alla velocità chiara, e = MC2 e la relatività incorporata di simultaneità. A questa osservazione, successivamente sviluppò la relatività generale: contenente, in sostanza, i principi di equivalenza, mentre la gravità e il letargo sono due parole distinte per la stessa cosa. Einstein cambiò perennemente il modo in cui la mente deve intercettare l’aspetto del tempo, dello spazio e della materia. Aggiunga a questo la sua costante cosmologica, più successivamente rifiutata, più successivamente ancora rianimata: un fattore per considerare il potere invisibile che tiene il nostro universo nello spazio continuum.

Contemporaneo con Albert Einstein, massimo Karl Ernest Ludwig Planck, è venuto alla protuberanza in 1900, maturo 42, Einstein a quel punto ha fatto maturare intorno 21. Similmente astuto, Planck è il padre della fisica quantistica, inaugurando la fisica moderna in contrapposizione alla fisica classica: la teoria quantistica il mezzo operativo. Planck ha sviluppato il suo e = condizione HF e successivamente ha evacuato lo stallo sopra la ricorrenza chiara e di calore, la lunghezza d’onda e la propensione di radiazione. La sua condizione indicata: ‘ un quantum di vitalità, e, è equivalente alla ricorrenza, f, della costante di Planck di volte di radiazione, ‘ h. Einstein ha composto un tributo scintillante a Planck massimo, come uno eccezionale nel campo di scienza.

Inoltre contemporaneo con Einstein e Planck, Ernest Rutherford è aumentato alla protuberanza ed ha ottenuto i riconoscimenti come “il padre di vitalità atomica.” Rutherford inoltre ha iniziato l’assicurazione per Half-Life nelle sostanze radioattive, mentre, ogni cosa vivente contiene il carbonio. Con una metà-esistenza di 5.570 anni, carbonio-14 decade in azoto-14 e può essere misurato con una certa precisione. La risoluta propensione è utile a numerosi esemplari geofisici, archeologici e paleontologico.

Brennan Nota: ‘ dove Einstein era un teorico, Rutherford era un sperimentatore. ‘ Come nota a margine, la sua raccolta bibliografica loda i fisici famosi come intellettuali inclinati alla capacità musicale-oltre a tollerare l’interesse per la metafisica. Simile al prerequisito in esegesi metafisica, la ricerca per l’invisibile e oscuro nella fisica dipende da Insight come-sviluppato, intrepidità, Serendipity o più tutti, messa a fuoco.

Niels Bohr era un altro contemporaneo dei fisici colossali come di ora ha detto ed era prominente nel quinto Congresso di Solvay, dove circa 30 dei fisici più prestigiosi del mondo si sono accumulati per disputare circa la meccanica quantistica, la complementarità, discontinuità, coerenza, corrispondenza, dualità e principio di vulnerabilità. Niels Bohr non era l’ultimo, ma piuttosto uno dei molti considerato dalla penna di Brennan. Sulla possibilità off che si vuole avventurarsi in ogni parte della lunga strada fisica alla meccanica quantistica, la progressione delle informazioni, o per esplorare la mente dei pensatori che ha spianato la strada, a quel punto questo libro è un luogo decente per iniziare. Come brillante per avere questa Assemblea di pensieri dalle menti colossali dei giganti della fisica.

A parte gli importanti studi di fisica del mondo, il vasto campo della metafisica si apre alla riconsiderazione, alla certificazione sillogistico o al licenziamento. Gli studi propulsione sono accessibili per esplorare il più grande potere travolgente dell’umanità: la sua suscettibilità all’inconcepibile, all’invisibile e all’oscuro. Brennan fa parecchie osservazioni della preoccupazione colossale di menti con il mistero di interpretazione scritturale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *